Home » BIOGRAFIA E RECENSIONI » RECENSIONE DI CLAUDIO STRINATI SOVRINTENDENTE AL POLO MUSEALE ROMANO

RECENSIONE DI CLAUDIO STRINATI SOVRINTENDENTE AL POLO MUSEALE ROMANO

RECENSIONE DI CLAUDIO STRINATI SOVRINTENDENTE AL POLO MUSEALE ROMANO - L'Emozione nella pittura di Eraldo
BIGARELLI L'UOMO CHE HA MOLTO VIAGGIATO.

Bigarelli è un uomo che ha molto viaggaito. la sua attività gli ha permesso di conoscere realtà più remote rispetto alla nostra, situazioni diverse, retaggi di civiltà multiformi.

Ma il pittore Bigarelli è pittosto colui che mira a descrivere una grande "galleria" di personaggi, come accadeva un tempo quando i pittori antichi costituivano delle "serie" di tele rievocanti una famiglia nobiliare o la storia di un ordine religioso.

E' una forma moderna e del tutto insolita di "rappresentazione storica" riproducente un ideale visivo che l'artista siè portato e si porta dietro ormai da molti anni di ricerca continua e coerente.

 

Lavora con passione e con singolare capacità produttiva, in un esercizio continuo della mano che potrebbe aorprendere in tempi come i nostri dediti a ben scarsa attenzione per il momento tecnico nel campo figurativo. Ma è stretto il rapporto che c'è nell'artista tra l'amore dell'arte in sée il senso di dignità etica che egli conferisce alle sue immagini. Il suo occhio è ravvicinato e partecipe, sente con intima partecipazione e si può dire ben poco condizionato dal peso di tradizioni pittoriche che lo hanno preceduto.

Il suo è un rapporto immediato , dal punto di vista della sensibilità emotiva, con la materia pittorica e non ha bisogno di particolari supporti storiografici per essere compreso e apprezzato.

Il mondo pittorico di Bigarelli nasce e si sviluppa integralmente nella fantasia dell'artista, una fantasia che aliena da suggestioni culturali ma determinata da un approccio quasi magico e meditativo con le figure che si accinge a rappresentare.

non si saprebbe se sia più giusto riferirsi a quel concetto di "conoscenza" interiore che anima tutte le cose e le trasfigura nell'immagine pittorica o piuttosto di adesione a una realtà sentita senza alcun intellettualismo e quindi propria, nel senso più intimo del termine.

Certo è che dalla visione dei lavori di Bigarelli si ricava una compattezza e una unitarietà di intenti degna di segnalazione nel panorama artistico dell'Italia contemporanea ed è da augurarsi che alla sua opera possano accostarsi con interesse soprattutto i giovani alla ricerca di prospettive estetiche di contenuto e di rispetto per il mestiere stesso dell'arte.

CLAUDIO STRINATI

31/03/2008 20:37 commenti (616)

SEGRETARIA IVNA M.Cristina BIGARELLI

IVNA
L'Emozione nella pittura di Eraldo

LOGO IVNA nata a Vignanello nell'anno 2007, inaugurata nel mese di agosto Articoli sulla rivista Campo de' Fiori n° 40 p. 21, n° 41 p. 18, n° 42 p. 18, n° 43 p. 18, nà 44 p. 18 e pp. 38-39. - Sul Giornale AVVENIRE - LAZIOSETTE rintraccaibile sul sito www.diocesicivitacastellana.it: selezionare settembre 09 e cliccare su "VIGNANELLO: ARTE E CULTURA PATRIMONIO DI TUTTI" e su "UN 'OPERA IN BRONZO: UNO PER TUTTI , TUTTI PER UNO"